23° edizione del Premio Vittorio Viviani

Sabato 13 novembre si è inaugurata la 23^ edizione del Premio Vittorio Viviani. L’ampia partecipazione al bando e una folta presenza di pubblico hanno segnato il successo per il ritorno “dal vivo” del concorso artistico di Nova Milanese. La mostra del Premio intitolato alla memoria del maestro #VittorioViviani, fondatore della #LAP, è stata allestita in Villa Brivio Crosti Colombo e comprende 39 lavori, uno per autore. La commissione di selezione, composta dai docenti della LAP, Alejandro Fernandez Centeno e Bruno Biffi, e da Laura Piccoli di Impronte APS, ha selezionato le opere degli artisti giunte tramite bando, alle quali si sono poi aggiunte tre "invitate", scelte tra gli allievi della LAP. A scegliere i vincitori ha provveduto una commissione artistica, composta dal giornalista e critico d’arte Emanuele Magri, dal pittore Giorgio Rovelli, da Giancarlo Don in rappresentanza del circolo ARCI, e coordinata dal direttore della LAP Alessandro Savelli.

Il Premio “Vittorio Viviani”, patrocinato dal Comune di Nova Milanese, è stato assegnato a Matteo Chessa, 25enne studente dell’Accademia di Belle Arti di Sassari, per la scultura in ferro e ceramica "Fino in fondo". L’opera andrà ad arricchire la collezione civica. Il Premio “Città di Nova Milanese”, finanziato dal circolo ARCI, è stato assegnato a Elisabetta Gomirato, 35enne di Piombino Dese (PD), per l’incisione "Void-3". L’opera andrà ad aggiungersi ai lavori che impreziosiscono il centro sociale di via Togliatti. Il premio acquisto speciale istituito dalla LAP “1921-2021 Centenario scuola di disegno di Nova”, è andato al 31enne di Catania Federico Severino per la tela a pastelli ad olio "Atmosfere di paesaggio". La Medaglia LAP a Simone Fumagalli, 49 enne di Desio, per l’opera a tecnica mista intitolata "Madri" Il PVV è organizzato dalla Libera Accademia di Pittura Vittorio Viviani, col sostegno dell’Amministrazione del Comune di Nova Milanese e di ARCI Nova - Enrico Rossi, oltre al supporto della Fondazione Rossi e il patrocinio di Regione Lombardia e della Provincia di Monza e della Brianza.


---> VIDEO INTERVISTA <---

https://www.lapacademy.it/

 

DIARIO DI BORDO, cronaca di una pandemia – in II atti

Dal 10 luglio al 4 settembre, in quel di Caltagirone, presso ‘Scalamatrice33’ è visitabile, su appuntamento, il primo atto di ‘Diario di bordo – cronaca di una pandemia – in due atti’, mostra di pittura e scultura in cui sono esposte quarantuno opere di altrettanti artisti: Turi Aquino, Salvo Barone, Giovanni Blanco, Maria Buemi, Giuseppe Calderone, Luca Scandura (Calusca), Giulio Catelli, Ezio Cicciarella, Alessandro Finocchiaro, Sebastiano Grasso, Giovanni La Cognata, Salvatore Lanzafame, Stefania Orrù, Maurizio Pierfranceschi, Cetty Previtera, Santo Previtera, Giuseppe Puglisi, Paolo Strano, Salvo Catania Zingali e Piero Zuccaro, Riccardo Badalá, Anna D’Amico, Salvatore Di Franco, Rosario Genovese, Santina Grimaldi, Corrado Iozzia, Salvo Ligama, Carmelo Minardi, Alfio Pappalardo, Maurizio Pometti, Marco Privitera, Lucia Ragusa, Filippa Santangelo, Salvatore Santoddí, Federico Severino, Angelo Sturiale, Samantha Torrisi, Francesco Trovato, Alice Valenti, Angela Vinci, Salvatore Zimone.

Il 10 luglio 2021 ‘Scalamatrice33’, appunto, rompe il silenzio con ‘Diario di bordo’ e dà voce all’artista, al suo incessante ‘fare’ vissuto nel viaggio in solitaria all’interno della dimensione virale. Il risultato non presenta soluzioni inedite, ma ciò che di bello e interessante può nascere dalla visione del quotidiano insistere, o resistere; Rocco Giudice, oltre ad avere curato l’apparato didascalico delle 41 opere, presenta la mostra in questi termini: « …tanto tempo trascorso a casa a contemplare da remoto il mondo… mi ha permesso, per non dire costretto a confermare… la convinzione che l’arte in carne ed ossa è l’esperienza in diretta, in tempo reale, live, non possano essere surrogate… Il fatto è che l’immagine pittorica ha consistenza e peso… e la pittura deve rendere la flagranza dell’oggetto attraverso tutti i sensi comprimendoli in una sola forma… L’arte è un dono e a noi non compete altro che accoglierlo.»

L'ESTROVERSO <-------

WAO 2021

NoTitleGallery, in partnership con a.topos VeniceArt Nomade Milan, il 15 giugno ha inaugurato la mostra collettiva WE ART OPEN, che sarà visitabile sul sito ufficiale della galleria www.notitlegallery.org fino al 15 agosto.

Gli artisti, chiamati ad esprimersi su una tematica a loro scelta, sono stati selezionati dalle quattro giudici, ognuna delle quali ha espresso la propria preferenza in una delle 4 categorie: a Valentina Biasetti (artista) è stata assegnata pittura e grafica, a Elisabetta Roncati (fondatrice e direttrice di Art Nomade Milan e art manager) scultura e installazione, a Paula Sunday (artista) fotografia, a Morena Faverin (art director Lago Film Fest) video.


ARTISTI SELEZIONATI:
Ambra Manola, Daniele Cabri, Fabio Adani, Federica Zianni,Federico Severino, Feng Luo Gabriele Pandiani, Jingyun Wang, Haofan Liu Malù, Grasso Nara Tomassini, Tom Dilein Vincenzo Zancana.
Un catalogo curato dagli iscritti al suddetto workshop correderà l’esposizione.


-- > C A T A L O G O <---

Fondente presenta la I edizione di WHATSART

Al via il progetto Fondente di Galleria d’arte La Fonderia. In Via della Fonderia 42R a Firenze dall’8 al 22 maggio prende vita la mostra collettiva della prima edizione di Whatsart, risultato dell’omonimo bando grazie al quale sono stati selezionati diciotto artisti emergenti a cui è stato chiesto di realizzare un’opera ispirata al tema “profumo: fra arte e scienza”. Ogni artista ha compiuto una personale ricerca sul soggetto proposto, ha scavato nel proprio io per realizzare un’opera che intrecciasse il linguaggio artistico con il concetto di profumo.

Fondente offre opportunità di interconnessione e scambio tra queste diverse realtà, allo scopo di creare insieme un fruttuoso cortocircuito che rigeneri il tessuto socio-economico, artistico e culturale del territorio su cui insistono. Questo progetto vuole offrire un’occasione ai giovani talenti di entrare nel sistema dell’arte e allo stesso tempo vuol dare alle aziende del territorio la possibilità di conoscere e innamorarsi della nuova arte, un’arte che non solo cerca di esprimersi, ma anche di comunicare e inserirsi attivamente all’interno della nostra società.

L’arte nasce per unire e comunicare e Fondente ne è la piena espressione. Artisti selezionati per la mostra collettiva di Whatsart: Francesco Bidetti, Irene Bulletti, Riccardo Caleffi, Silvia Crippa, Davide Di Vetta, Gatrillo, Ettore Giaccari, Daniele Giannetti, Liber - Vittorio Venturini, Mattia Mancosu, Cristina Mangini, Cristina Mariani, Cristina Materassi, Chiara Nannelli, Miriam Poggiali, Francesca Rossello, Santhiago, Federico Severino.


Galleria d'arte La Fonderia
Indirizzo: Via Della Fonderia, 42R,
50142 Firenze FI
https://www.fondentearte.com/
https://www.galleriafonderia.com/

SOLO CULTURA

COSA E' SOLO CULTURA?

Solo Cultura è una raccolta di interviste in cui ciascun artista si racconta e ci regala un biglietto di ingresso, quasi una confidenza, per accedere al meraviglioso mondo delle sue creazioni, fatto di esperienze, progetti, dedizione, stile e originalità. Nascono così degli autoritratti con carattere, in cui l’artista si dipinge, ripercorrendo le tappe della propria esperienza artistica e culturale. Esiste un fil rouge che lega questi artisti e alimenta la loro immaginazione. Si tratta della loro amata Terra: la Sicilia. Ma la Sicilia è una “dimensione fantastica” che ti attira a sé, ti esplode nel cuore e ti stimola a immortalarla con il canto, la scultura, la pittura, la fotografia, la scrittura…

E noi di Solo Cultura, forti di questi sentimenti e grazie alle testimonianze dei tanti artisti che hanno deciso di collaborare, ci impegniamo a contribuire in modo autentico a sostenere una crescita culturale e una fruizione e circolazione della cultura più immediata e diretta in Sicilia e non solo. Progetto ideato e a cura di : Calogero Ricciardello e Domenica Scalisi.

SOLO CULTURA

PRESENTA

FEDERICO SEVERINO

LINK

SOLO CULTURA_INTERVISTA

SOLOCULTURASICILIA.IT


ARTEAM CUP 2020

ARTEAM CUP 2020 | VI edizione: al via la mostra dei 60 finalisti

Forlì | Fondazione Dino Zoli | 24 ottobre – 5 dicembre 2020

VI edizione: al via la mostra dei 60 finalisti

Si è inaugurato alla Fondazione Dino Zoli di Forlì, la mostra dei 60 artisti finalisti ad Arteam Cup,. Il concorso ideato dall’Associazione Culturale Arteam di Albissola Marina (SV), giunto alla sesta edizione. Curata da Matteo Galbiati, Livia Savorelli e Nadia Stefanel.
Una giuria professionale, composta da Marina Dacci (curatrice e membro del Comitato Scientifico della Fondazione Palazzo Magnani), Matteo Galbiati (critico d’arte e docente, Direttore web Espoarte e membro interno di Arteam), Lorenzo Madaro (curatore d’arte contemporanea e docente), Raffaele Quattrone (sociologo e curatore d’arte contemporanea), Leonardo Regano (storico dell’arte, critico e curatore indipendente), Livia Savorelli (Direttore Editoriale Espoarte) e Nadia Stefanel (direttrice della Fondazione Dino Zoli di Forlì, Cultural e Communication Manager per Dino Zoli Group), ha selezionato la rosa dei 60 finalisti ed individuerà i tre vincitori di categoria, tra i quali verrà decretato il vincitore assoluto di Arteam Cup 2020. La premiazione si terrà sabato 5 dicembre presso la Fondazione Dino Zoli.
Nel corso della mostra sarà pubblicato il catalogo Vanillaedizioni. L’esposizione è realizzata con il supporto di Belletti & Baroni Costruzioni di Rimini e di NM> Contemporary di Monaco; partner tecnico I Sabbioni di Forlì; media partner Espoarte.

I 60 FINALISTI: FINALISTI SEZIONE PITTURA (INCLUDE ANCHE DISEGNO, ILLUSTRAZIONE, INCISIONE E GRAFICA

Elisa Baldissera, Valentina Biasetti, Giulia Bonora, Diego Dutto, Paola Fonticoli, Sofia Fresia, Nadia Galbiati, Manuel Gardina, Pierfilippo Gatti, Monica Gorini, Asako Hishiki, Silvia Inselvini, Miriam Montani, Luca Moscariello, Andrej Mussa, Jasmine Pignatelli, Ettore Pinelli, Federica Poletti, Carlo Alberto Rastelli, Federico Severino, Tina Sgrò, Kanaco Takahashi, Rolando Tessadri.

FINALISTI SEZIONE SCULTURA (INCLUDE ANCHE INSTALLAZIONE

Tiziana Abretti, Guido Airoldi, Alessio Barchitta, Veronica Benedetti, Renata e Cristina Cosi, Loredana Galante, Ilaria Gasparroni, Monika Grycko, Carla Iacono, Angelo Iodice, Fukushi Ito, L’orMa, Gabriele Landi, Giulia Manfredi, Camilla Marinoni, Vincenzo Marsiglia, Simone Negri, Mauro Panichella, Samantha Passaniti, Diego Randazzo, Eva Reguzzoni, Maya Teresa Zignone.

FINALISTI SEZIONE FOTOGRAFIA (INCLUDE ANCHE VIDEOARTE E NEW MEDIA ART

Alessandra Baldoni, Elena Bellantoni, Sofia Bersanelli, Nicola Bertellotti, Erica Campanella, Eleonora Chiesa, Carolina Corno, Armida Gandini, Luca Gilli, Federica Gonnelli, Silvia Margaria, Angelo Marinelli, MC2.8 (Maria Chiara Maffi e Chiara Giancamilli), Lucrezia Roda, Mona Lisa Tina

ARTEAM CUP 2020 | VI edizione MOSTRA DEI FINALISTI A cura di Matteo Galbiati, Livia Savorelli e Nadia Stefanel

24 ottobre – 5 dicembre 2020

Fondazione Dino Zoli Viale Bologna 288, Forlì (FC)